Odio i cambiamenti.

29

Si chiama “momento di difficoltà”, Marti, tranquilla.

Dannazione, l’Africa è tanto bella ma, il ritorno a casa, mi provoca sempre una sensazione di insoddisfazione, una voglia continua di cercare la felicità, un bisogno di affetto pazzesco e una nostalgia che mi si legge negli occhi. Forse si chiama Mal d’Africa? Ci sono ricascata.

Certo che, pensandoci bene, questa strana malattia, con l’aggiunta dei cambiamenti radicali, più negativi che positivi, che ho trovato quando sono rientrata a casa, mi hanno messa in crisi, eh diamine, ne ho tutto il diritto!!!!

MARTI, NON SEI INFALLIBILE

ORA,BISOGNA RINASCERE.

Mi sento una donna in rinascita, sto cercando di rialzarmi dopo la caduta, di ricucire le ferite profonde che ho sul cuore, di trovare la mia quiete dopo la tempesta, di trovare una situazione di stabilità, qui, nella mia relatà quotidiana, che come ormai avrete capito, mi sta decisamente troppo stretta.

Sogno paesi lontani, paesaggi mozzafiato, colori e profumi diversi.

Sogno di incontrare persone interessanti e stare ore e ore a discutere con loro dei problemi grandi del mondo.

Sogno l’Amore, quello con la A maiuscola, quello che ti sconvolge la vita, che ti provoca un turbine di emozioni nel cuore che vorresti urlare a tutto il mondo a che livello è arrivata la tua felicità, dopo che lui ti ha travolta con il suo abbraccio.

Sogno la felicità.

Però, on calma, passo dopo passo mi sto rialzando, con una grande cicatrice sul cuore ma con una voglia immensa di spaccare il mondo solo con il sorriso.

Il mio ritorno dal Burundi è stato come una nuova partenza. Una nuova partenza che include una ricostruzione del mio essere, un ricominciare da zero.

Facile da dire, no? Sembra un concetto così poetico…

MA DA DOVE COMINCIO?

Potrei….Comprare un’agenda. Potrebbe sembrare un passo futile e secondario, eppure ho un disperato bisogno di cancellare impegni inopportuni, che mi tolgono il sorriso, che instaurano dentro me una sensazione profonda di noia.

La noia nella mia vita ha sempre avuto un significato molto particolare, non l’ho mai considerata il contrario del divertimento ma bensì una specie di insufficienza, un senso profondo di inadeguatezza o di una realtà piena di inutilità, di scarsità di emozioni. La noia mi ricorda l’effetto sconcertante che fa una coperta troppo corta in una notte d’inverno: la tiro sui piedi e ho  freddo al petto, la tiro sul petto e ho freddo ai piedi, così la notte si trasforma in una continua lotta contro il sonno, che non riesco mai a prendere veramente.

Quindi mi chiedo…. Perché devo fare cose, vedere persone, provare questa sensazione di noia profonda se posso evitarlo? Mi faccio del male,sono triste! L’Agenda mi serve per riempire le mie giornate di impegni proficui, utili per me e per le persone a cui voglio davvero bene e che ricambiano il mio affetto.

Dovrei imparare ad Usare parole nuove…

Quante volte, mentre la sveglia stava ancora suonando, ho esclamato: “Bene, oggi sarà una giornata di m*^?$%$!”? Caspita, neanche a farlo apposta, la giornata andava proprio male, la sera, non trovavo un evento positivo in nessuna delle ore e dei minuti che avevo vissuto!

Se invece mi svegliassi al mattino dicendo: “Oggi è un giorno unico e speciale!”, potrebbe sembrare una frase da Baci Perugina, però se ci pensate, inizierei con la curiosità di vedere cosa mi sta aspettando fuori dalle mura di casa.

Voglio imparare ad affrontare la vita guardando sempre il meglio, il positivo, voglio poter vivere qualsiasi esperienza, positiva o negativa, portando nel mio cuore e nella mia mente solo ciò che potrà in un futuro essermi utile per raggiungere la piena felicità.

Potrebbe sembrare una visione egoistica della vita, eppure penso che solo affrontando la mia vita con il sorriso e la positività, posso riuscire a trasmettere agli altri la gioia di vivere.

Perché dovrei alzarmi e pensare che sia un giorno come tutti gli altri? No, caspita!!!!! Questo giorno è unico, speciale, non va sprecato, va vissuto in pienezza. Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non per sopravvivere.  Cercherò di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate ed allegria alla mia vita. Ogni giorno dirò a me stessa che questo è un giorno speciale. Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto…è speciale. O almeno ci proverò!!!

Siccome amo le To Do List, devo Fare una lista dei desideri,  non voglio che i miei desideri vadano  finire nel cassetto delle cose dimenticate, insieme ai miei diari segreti che raccontano le mie prime storie amorose. Durante la giornata la mia mente elabora milioni di cose che vorrei fare, vivere, provare. Un’amica, quest’estate, diceva che nella vita, non bisogna limitarsi a fare una sola cosa ma provare, sperimentare tutto ciò che ci interessa, altrimenti come facciamo a capire qual è la nostra strada?

Comunque vada la mia vita, qualunque scelta io decida di fare, vorrei che le persone a cui ho voluto bene si ricordino di me. SE un giorno non dovessimo più sentirci, ricordatevi di me, promettetemelo ora, subito. Ricordati di abbiamo guardato le stelle insieme, di quando abbiamo parlato per ore, di quando ci siamo abbracciati, di quando ti ho detto che ti volevo bene, ricordati di quando abbiamo riso e scherzato, di quando abbiamo litigato e non ci siamo più parlati. Ricordati di me e chiamami. Ho il terrore dei cambiamenti, ho paura di restare sola, di perdere le persone a cui voglio bene. Chiamami.

Buona rinascita, Marti.

Annunci

2 pensieri su “Odio i cambiamenti.

  1. Sei meravigliosa!!! George Bernard Shaw diceva che la vita non consiste nel trovare se stessi, ma nel crearsi. Quindi Marti mia, hai tutto il foglio bianco, go for it!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...