Formiche.

 

IMG_6590.PNGEra una sera d’inizio primavera, tornai a casa prima di Luca. Stanca, feci i soliti quattro gesti quotidiani, aprii la porta, appoggiai le chiavi dell’auto nello svuota tasche, mi feci riempire di baci da Ben e andai verso il frigorifero per bere un bicchier d’acqua.
Li, sul piano della cucina, vidi una vera e propria invasione di formiche. Iniziai a piangere istericamente, perché io di fobie ne ho tante, ma quella degli insetti supera anche la claustrofobia.
“Ma sono solo formiche!”
“No, è che mi fa orrore avere delle formiche nella mia cucina.”
Così, passammo la notte ad uccidere formiche. Io cercavo di debellarle facendole annegare nello sgrassatore e Luca, lui rideva guardandomi. Arrivarono in fretta le due di notte, lui aveva sonno ed io lo costringevo ad uccidere formiche.
“Tra un mese vado via, se tornano le formiche dovrai ammazzarle da sola”
“Fa nulla, io sarò in una casa più pulita, non ci saranno piÙ.”
” non ci sarò neanche io….”
E rimanemmo abbracciati per un attimo che mi sembro eterno. Io con lo ChanteClair in mano e lui con le lacrime agli occhi, che cercava di mascherare.
Lì, in quell’istante, capii di avere una fobia ancora più grande delle formiche.

Annunci

Un pensiero su “Formiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...